fbpx
Disdetta telefonica lavorata in ritardo da TIM.
1770
post-template-default,single,single-post,postid-1770,single-format-standard,stockholm-core-1.1,select-child-theme-ver-1.1,select-theme-ver-5.1.8,ajax_fade,page_not_loaded,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Disdetta telefonica lavorata in ritardo da TIM.

Il ns. associato richiedeva, a mezzo raccomandata, la cessazione del contratto telefonico in uso. Tuttavia, nei mesi successivi, continuavano a pervenire fatture relative al contratto risolto.

Rilevata la difficoltà di risolvere “bonariamente”  l’Associazione Assorimborsi citava in giudizio l’Operatore Tim Spa: Il Giudice di Pace di Napoli accoglieva la domanda condannando la convenuta al rimborso delle fatture emesse, al riconoscimento di un indennizzo di € 300,00 per mancato riscontro ai reclami nonchè al pagamento delle spese di giudizio.

wp